Guai in vista per tutti gli automobilisti imprudenti, mentre invece gli amministratori comunali hanno già iniziato a gongolare: l’introduzione del nuovo autovelox Trucam, che presto entrerà in dotazione in tutte le forze di Polizia regionali, renderà infatti molto più difficile portare avanti ricorsi contro le multe comminate.

Il sistema di controllo della velocità è composto da una telecamera ad altissima definizione, in grado di registrare fino a sei infrazioni alla volta, arrivando persino a captare con precisione quanto succede nell’abitacolo, inclusi dunque casi di guida con cellulare in mano o privi delle cintura di sicurezza.

La distanza massima raggiunta è di un chilometro e mezzo, in condizioni di visibilità ridotta come pioggia, neve e nebbia e ovviamente l’autovelox Trucam, creato da Laser tecnology e importato nel nostro Paese dalla Eltraff di Concorrezzo, è dotato anche di modalità notturna.

In combinazione con il Telelaser è possibile registrare con precisione i km/h in movimento, con tanto di differenziazione dei limiti a seconda della tipologia di modello (mezzi pesanti o automobili), per poi attivare la geolocalizzazione del mezzo tramite Gps.

Al momento sono stati commercializzati 500 pezzi, con un costo che oscilla tra i 18mila e i 14mila euro: i primi automobilisti che ne hanno subito le potenzialità innovative sono quelli che recentemente hanno percorso le strade di Lazio e Sardegna.