Il pappagallo è troppo maleducato, interviene la polizia con un sequestro. Succede a Rajura, in India, dove un pennuto abituato agli insulti è stato preso in custodia dalle autorità locali per il turpiloquio apparentemente rivolto a un’anziana di 85 anni. Sebbene il volatile non abbia ripetuto le misteriose offese in presenza degli agenti, pare che sarà sottoposto a un singolare percorso di riabilitazione prima di essere riconsegnato ai proprietari.

Secondo le ricostruzioni apparse sulla stampa internazionale, il caso del pappagallo Hariyal sarebbe di natura familiare. A quanto sembra l’animale, di proprietà di Suresh Sakharkar, negli ultimi due anni avrebbe proferito frasi irripetibili in presenza della suocera Janabai. «Quando mi vede – ha spiegato l’anzianail pappagallo ricorre al turpiloquio e agli insulti. Mi sono lamentata tre volte negli ultimi tre anni. Gli agenti hanno chiamato me, Suresh e il pappagallo alla stazione di polizia, il volatile è stato sequestrato per le indagini». La donna sosterrebbe che il pennuto sia stato addestrato dal genero, a seguito di una disputa fra le due famiglie. In presenza degli agenti, però, il volatile non avrebbe confermato questa sua singolare attitudine: «Abbiamo osservato attentamente il pappagallo – spiega l’ispettore P S Dongre – ma non ha pronunciato una parola dopo essere stato messo a confronto con la denunciante».


Fonte: Huffington Post