Con la loro ingenua spensieratezza i bambini, spesso, portano allegria anche nei posti più improbabili. A darcene dimostrazione basta dare un’occhiata ad un video pubblicato su Facebook dal dipartimento di polizia di Orem, negli Stati Uniti, che in poche ore ha ottenuto due milioni e mezzo di visualizzazioni e quasi ventimila condivisioni.

Nelle immagini, riprese dalla telecamere di sicurezza del tribunale, si vede una bambna che, aspettando il padre impegnato in un’udienza, non fa che correre su e giù per la sala d’attesa, arrampicandosi sulle poltrone e divertendosi a modo suo. A quel punto entra in gioco l’agente Norris, in attesa per testimoniare ad un processo, così come lo stesso dipartimento ha raccontato sul social:

“La settimana scorsa l’agente Norris era in attesa di testimoniare in un processo quando ha visto nella hall una vivacissima bambina di due anni in attesa del padre, anche lui in attesa di un’udienza. Non potendo lasciare a casa la figlia, e senza sapere che i bambini non possono entrare in aula, il genitore si è trovato in difficoltà. E così il l’agente Norris si è offerto di fare da babysitter alla piccola”.

Encomiabile il comportamento di Norris che, come se fosse un papà provetto, si è preso cura della bimba passeggiando con lei, giocando e tenendola sulle sua ginocchia fin quando, sfinita, la piccola si è addormentata tra le sue braccia. Insomma, un babysitter perfetto nascosto sotto la divisa ufficiale e che ora è diventato un vero e proprio idolo del web.