Gli incidenti che hanno visto coinvolte le navi da crociera della Costa nei mesi scorsi non sembrano frenare l’interesse dei molti turisti che, sempre più, scelgono di acquistare una pacchetto vacanza in crociera.

Questo per lo meno è quanto dimostrerebbero le stime sul traffico di passeggeri riguardanti il porto di Trieste per il 2012.

Sembrerebbe infatti che, secondo quanto riportato dalla Camera di Commercio della città, dall’Azienda Speciale Aries, dall’Ezit e dall’Autorità Portuale, il traffico di passeggeri nel porto sia destinato a crescere del 250%, ovvero ci si aspettano 96 mila passeggeri, 68 mila in più rispetto ai 28 mila del 2011.

35 saranno infatti le navi di grande capacità che attraccheranno al porto di Trieste, il 70% in più rispetto all’anno precedente.

Questi dati sono sicuramente ‘importanti, nonostante la mancata riconferma del traffico di Cunard e P&O, che dopo aver fatto una doppia prenotazione su Trieste e Venezia, hanno optato per il secondo dei due porti’.

Che il 2012 sarebbe stato un anno di crescita per il porto cittadino, lo si poteva immaginare, resta sorprendente però l’alta percentuale che è stata determinata anche dall’ingresso di un traffico nuovo che ha visto Crosta Crociere rinunciare a Venezia.

Stesso destino varrà anche per le navi di MSC programmate per il 2013.