Secondo i dati riportati in occasione dell’Italian Cruise Day, che si è tenuto a Genova, il Porto di Venezia ha ottenuto grandi risultati, soprattutto se si considera il contesto economico all’interno del quale sta cercando di rimanere a galla.

Se si considerano i dati relativi al 2011, si può dire che a Venenzia sono transitati 1.786.000 passeggeri.

Cresce dunque del 4,5% il traffico passeggeri, per un totale di 39.289 persone in più movimentate rispetto all’anno passato.

Inoltre cresce del 20% anche il numero degli approdi della compagnie crocierisitche americane per un totale di 88 imbarcazioni.

Venezia, per le crociere in homeport, sta pensando a 150 itinerari differenti, che raggiungeranno 150 porti e 34 Stati agevolando così le casse veneziane.

“L’Adriatico è ormai diventato una delle piattaforme preferite dal traffico crocieristico nel Mediterraneo, basti pensare che in quest’area il movimento dei passeggeri è passato da 1,74 milioni del 2005 a gli oltre 4 milioni del 2011” ha spiegato Roberto Perocchio, Amministratore Delegato VTP.