Secondo dei libri in cui appare il personaggio del Dottor Lecter, Il silenzio degli innocenti è il terzo romanzo dello scrittore statunitense Thomas Harris. Pubblicato nel 1988 (titolo originale “The silence of the lambs”) il libro si è aggiudicato il Bram Stoker Award e l’Anthony Award per il “Miglior romanzo”, divenendo, con gli anni, uno dei thriller più famosi della letteratura.

Nel 1991, dall’opera è stato inoltre tratto il pluripremiato film “Il silenzio degli innocenti”, diretto Johathan Demme e interpretato da Anthony Hopkins e Jodie Foster. Vincitrice di 5 premi Oscar (miglior film, miglior regia, miglior attore protagonista, migliore attrice protagonista e miglior sceneggiatura non originale), la pellicola ha contribuito a far conoscere il personaggio di Hannibal Lecter in tutto il mondo. Il film è oggi considerato un vero e proprio classico e rientra a pieno titolo tra i miglior thriller della storia del cinema.

Protagonista della vicenda è la giovane Clarice Starling, brillante allieva della Sezione Scienza del Comportamento dell’Fbi. Impegnata nelle indagini su di uno spietato serial killer (Buffalo Bill), viene inviata presso il manicomio criminale di Baltimora per interrogare il dottor Lecter, geniale psichiatra, nonché uomo colto e raffinato, dotato di un sottile senso dell’umorismo. Hannibal Lecter è tuttavia un feroce assassino, con spiccata tendenza al cannibalismo, da tempo detenuto nella struttura. Sarà proprio lui a fornirle importanti indizi per catturare Buffalo Bill. Il prezzo della collaborazione di Lecter è però uno scambio perverso: lui le consegnerà il “mostro” che terrorizza l’America a patto che Clarice accetti di svelargli i suoi ricordi più tormentati.

Il silenzio degli innocenti è uno dei bestseller più letti degli ultimi trent’anni, nonché il miglior risultato letterario di Thomas Harris. Un thriller psicologico capace di tenere il lettore col fiato sospeso fino all’ultima pagina. Un romanzo ben congegnato, che grazie al carisma dei suoi protagonisti, è ancora in grado di affascinare il pubblico a quasi trent’anni dall’uscita. Certamente un libro imperdibile per gli amanti del genere.