Parliamo spesso di cinema francese e americano, ma più raramente ci ricordiamo che anche altri paesi hanno una grande tradizione cinematografica.

Per esempio la Russia si è sempre dimostrata attenta al settore della cinematografica e negli anni ha dato vita a produzioni di altissimo livello.

Ecco perché quest’anno, il Taormina Film Fest ha preso accordi con la Russia per dare vita al ‘Focus Russo’, che vedrà i film russi prendere un’intera sezione del festival siciliano, tra i più attesi della prossima stagione estiva.

Dal 23 al 28 giugno sarà dunque possibile assistere ad alcuni dei film più rappresentativi del cinema russo, così come ad alcune nuove pellicole.

Tra queste anche ‘Il giorno di Yuriev’ di Kirikk Serebrennikov, cui attrice protagonista Xenia Rappoport sarà presente al festival, ma anche ‘Silenti Souls’ e ‘Cargo 200’.

“La scelta di offrire al cinema russo uno spazio in uno dei festival più importanti del settore cinematografico – ha dichiarato Mario Sesti, direttore editoriale del Taormina Film Fest – il giusto riconoscimento ad un Paese che da qualche anno ha riconquistato il ruolo che ha sempre rivestito nella storia del cinema con personalità di straordinario rilievo, una tradizione di attori di grande eccellenza, una potenza di sperimentazione di linguaggio e racconto senza le quali il cinema non sarebbe stato lo stesso”.

Sembrerebbe dunque che tra Italia e Russia sia nata un’importante relazione destinata a durare negli anni.