Il WC esplode lasciando residui maleodoranti per tutto il bagno, la proprietaria decide quindi di avviare una causa per un risarcimento di 250.000 dollari. È quanto accade a Baltimora, nel Maryland, dove una donna ha richiesto il pagamento di ingenti danni a seguito di un incidente tutt’altro che piacevole.

Il tutto è accaduto nell’ottobre del 2014, quando Angela Wright si trovava nella propria toilette. A seguito di alcuni interventi di spurgo in corso del quartiere, qualcosa non deve essere andato per il verso giusto, quindi la donna è stata sommersa da una vera e propria esplosione proveniente dai servizi igienici. In poco tempo il bagno è stato ricoperto di feci e altri rifiuti umani, mentre la donna sembra abbia subito dei danni fisici dall’incidente, nonché soffre di una forma di disturbo da stress post-traumatico. Ora la donna cerca un risarcimento dalla municipalità locale, così come anche dalla società incaricata per i lavori sulle tubature fognarie. Solo il costo di riparazione del bagno ammonta a 14.000 dollari, mentre i danni fisici e psicologici richiesti ammonterebbero a 250.000 dollari.

Fonte: Telegraph