Grave incidente accaduto alle 5 di questa mattina alle acciaierie Ilva di Taranto (foto by InfoPhoto):  due operai sono caduti mentre erano insieme al lavoro sul piano di carico della batteria 9 delle cokerie,  uno dei reparti che ospitano i forni.

Ciro Moccia, 42 anni, dipendente dell’Ilva, ha perso la vita, Antonio Liti, impiegato della ditta Mir è invece ricoverato in gravi condizioni. Ancora sconosciute le ragioni del crollo del ponteggio, la Fim Cisl chiede che si accertino subito le responsabilità di quanto accaduto e proporrà a Fiom e Uilm un’iniziativa di 24 ore di sciopero.

Sia su Facebook che su Twitter tarantini, e non, condividono messaggi pieni di rabbia parlando dell’incidente e della situazione dell’acciaieria dove negli ultimi mesi vi sono stati ben tre incidenti mortali.

@Bast_Ardo_: Basta morti, distruggete quel mostro. #ILVA

@Dito_MedioIn Germania la volkswagen da circa 7000 € di premio ai suoi dipendenti per gli ottimi risultati,qui si muore per 1200€ al mese #ILVA

@DCalosi: In questo casino una sola certezza, si continua a morire su lavoro come è successo all’Ilva di Taranto. Voglio un Paese diverso

@michelegiorgio2#Grillo e #Bersani conoscono questo nome: Ciro Moccia? E’ l’operaio dell’Ilva morto sul lavoro a 42 anni.

@AleRicci90: Altro morto sul lavoro all’ #Ilva di Taranto e anche un ferito. #Basta basta basta! Nel 2013 non si può più morire sul lavoro!!!