L’ennesima notizia d’immigrati morti in mare. E’ accaduto nella prima mattinata del 13 settembre, a circa 300 miglia a sud-est di Malta. Quel tratto di Mediterraneo è in acque internazionali, ma la competenza per le operazioni di soccorso spetta alle autorità maltesi. Un battello carico di un numero ancora imprecisato di clandestini è affondato. Non si conosce ancora il numero delle vittime. Per il momento sono stati recuperati tre cadaveri e salvate sette persone, tra cui due bambini. S’ipotizza attualmente che i dispersi siano almeno 30.

Nel frattempo proseguono gli sbarchi in Italia. Nelle prime ore della stessa giornata è approdata a Crotone la nave Euro della nostra Marina militare; a bordo 956 immigrati soccorsi nel Mediterraneo. Ieri ne sono sbarcati a Taranto altri 1.722, a bordo della San Giusto. A Palermo ne sono arrivati altri 442, provenienti dai soccorsi dei giorni precedenti. Circa 300 verranno ospitati dalla Caritas, altri 75 saranno trasferiti in altre città italiane.

Foto by InfoPhoto