Ennesimo dramma della disperazione nel canale di Sicilia. Un gommone che trasportava migranti verso le coste italiane si è capovolto, a circa 40 miglia dalla Libia; al momento sarebbero almeno dieci le vittime. Il rovesciamento del natante dovrebbe essere avvenuto nella giornata di ieri e il sindaco di Lampedusa, Giusi Nicolini, parla addirittura di due naufragi.

Ad intervenire per prima, per soccorrere i migranti in difficoltà, è stata la Guardia costiera, che ha messo in salvo 39 persone. Altri soccorsi sono giunti successivamente. Nel frattempo a Catania sono sbarcati altri 260 immigrati, molti già in fuga verso altre destinazioni.