Siamo nella piazza centrale di Sulmona, a L’Aquila, dove un imprenditore ha deciso – a spese sue – di togliere la neve da una statua. Nello specifico, i mucchi di neve avevano ormai circondato una bellissima opera del poeta latino Publio Ovidio Nasone, il cittadino più illustre di Sulmona, come racconta il Corriere.it. Così, considerando che l’amministrazione comunale non era intervenuta e che la piazza, in quelle condizioni, non era più tollerabile, Pasquale Toro, piccolo imprenditore edile di 49 anni, è passato delle parole ai fatti.

Statua ricoperta di neve a Sulmona

L’imprenditore ha caricato una pala meccanica su un camion e ha fatta ripulire la statua da alcuni operai. “Non era una protesta ma una forma di rispetto perché Ovidio è conosciuto in tutto il mondo. E quest’anno si festeggia il bimillenario della sua morte e noi gli regaliamo una discarica pubblica?” tuona Pasquale Toro che rivendica la sua nobile iniziativa.

La statua che gli costa una multa

Durante i lavori, però, l’imprenditore è stato multato dai vigili urbani poiché i mezzi pesanti non possono accedere in centro. Così gli è stata annunciata una multa da 100 euro. “Erano dispiaciuti ma hanno fatto il loro dovere” ha raccontato Di Toro che, già qualche mese fa, era partito per Amatrice con una ruspa.

“Le buone intenzioni sono da premiare ma, anche per prevenire incidenti, ci sono procedure da rispettare in accordo con l’amministrazione” è il commento del sindaco di Sulmona che ha già speso 160mila euro per fronteggiare l’emergenza neve.