Come al solito Beppe Grillo non le manda di certo a dire. E questa volta, a sorpresa, condivide la medesima posizione del Popolo delle Libertà: l’Imu sulla prima casa non va pagata. Il leader del Movimento 5 Stelle, tramite le pagine del suo blog, supera anche le proposte di Silvio Berlusconi: “La discussione Imu sì-Imu no è stucchevole e offensiva per chi è esodato, cassintegrato, disoccupato. – scrive -. Semplicemente non pagherà l’Imu per ragioni di forza maggiore. Poi aspetterà con calma che arrivi Equitalia alla sua porta per sfrattarlo per morosità. Io non busserei”.

Poi prosegue con il suo tono provocatorio: “L’Imu sulla prima casa non va pagata. L’Imu su una casa soggetta a mutuo va pagata dalla banca che ne detiene la proprietà, l’Imu per chi non ha reddito non va pagata. Questa è giustizia sociale. Questo è ciò che va fatto mentre va in scena la farsa dell’Imu. Gli italiani sanno per esperienza che l’Imu, comunque vada, la pagheranno. E’ solo propaganda elettorale”.