Il bilancio è drammatico. Almeno 31 bambini hanno perso la vita nell’incendio di un autobus in Colombia. I piccoli venivano portati verso una scuola religiosa a Fundacion, nel dipartimento di Magdalena, a nord del Paese. Il veicolo, che trasportava bambini con età comprese tra 1 e 8 anni, “è esploso verso mezzogiorno ed è poi rimasto completamente distrutto dalle fiamme” ha affermato la polizia locale.

Si sta ancora indagando per stabilire le cause dell’incendio dell’autobus che potrebbe essere stato causato da un guasto meccanico. “A bordo c’erano solo i bambini e l’autista” ha detto alla stampa Luz Stella Duran Manjarrez, sindaco di Fundacion, spiegando che “i fratelli di una chiesa pentecostale passavano a prenderli ogni domenica per portarli a scuola”.

Le operazioni di soccorso sono andate avanti per tutta la giornata, per recuperare i corpi carbonizzati dei bambini, che tornavano da una cerimonia religiosa. Gravemente ferito anche l’autista del mezzo: “I feriti hanno ustioni di secondo e terzo grado e molti di loro sono tuttora in condizioni critiche” negli ospedali della regione, ha comunicato la Croce Rossa. Il dramma sarebbe aggravato da un particolare terrificante: il conducente dell’autobus, gravemente ferito ma sparito dal luogo della tragedia, sarebbe stato visto muoversi con una tanica di benzina prima del dramma.

LE NOTIZIE PIU’ RECENTI

Strage in Gallura: famiglia sterminata senza pietà

Omicidio Rostagno: ergastolo per due boss della mafia

Uccisa e legata nuda a Firenze: preso l’omicida

Si dà fuoco in auto: muore uccidendo la figlia di 5 anni