Nuova tragedia nei cieli. Questa volta è protagonista un volo della compagnia Transasia di Taiwan, che si è schiantato al solo durante la fase di atterraggio nella città di Penghu. A bordo erano presenti 58 persone: i morti sono per 51, sette i feriti. Il caos è accaduto dopo che il velivolo aveva già lanciato un messaggio d’emergenza alla torre di controllo locale, a pochi giorni dal caos causato dall’abbattimento a Kiev di un aereo che era partito da Amsterdam (CLICCA QUI PER RILEGGERE DELL’ACCADUTO) e dalla chiusura dello spazio aereo su Tel Aviv.

Un velivolo piccolo, che a bordo aveva solo 54 passeggeri e quattro membri dell’equipaggio. Il GE222 della TransAsia Airways era partito da Kaohsiung con destinazione finale Makung, ma si è ritrovato nel mezzo di una tempesta provocata dal tifone Matmo. Dopo un primo tentativo di atterraggio fallito, il pilota ha richiesto emergenza per un nuovo atterraggio, ma la torre di controllo ha perso subito il contatto con il velivolo. Da sottolineare come il velivolo fosse partito alle 19.06 locali, con quasi due ore di ritardo per le pessime condizioni del tempo (CLICCA QUI PER RILEGGERE DELLA TRAGEDIA UCRAINA).