Un bambino italiano di soli 16 mesi ha perso la vita in un terribile incidente stradale sull’isola di Dominica, nei Caraibi, dove si trovava in vacanza con i genitori, crocieristi della nave Msc ‘Orchestra’.

Secondo le prime ricostruzioni, i turisti (7 in tutto) sarebbero rimasti coinvolta in un drammatico incidente nel tragitto verso le cascate gemelle di Trafalgar falls, a soli 20 minuti dal porto di Roseau, dove era ancorata la nave. Per cause ancora in corso di accertamento, il pullmino sul quale viaggiavano sarebbe finito fuori strada, precipitando quindi per diversi metri in una scarpata. Quasi completamente illesi gli altri passeggeri del veicolo – due turisti brasiliani e altri due italiani – che dopo essere stati trasportati in ospedale per i dovuti accertamenti, hanno potuto far ritorno alla nave. Ancora in osservazione, invece, la mamma del piccolo, mentre il padre è già stato dimesso. “Un membro del team di MSC Crociere è insieme a loro per offrire tutto il supporto e il conforto necessari in questo momento così delicato e rimarrà al loro fianco fino a quando non saranno tornati a casa”, ha fatto sapere la compagnia, che comunque precisa come il minibus su cui viaggiavano i croceristi sarebbe stato noleggiato in maniera indipendente e non sarebbe dunque un mezzo gestito da Msc. La compagnia “sta inoltre contattando le famiglie e i parenti degli ospiti coinvolti nell’incidente stradale – informa ancora la nota – per offrire tutto il supporto e il sostegno necessari”.

La conferma del coinvolgimento di alcuni italiani nel drammatico incidente stradale è arrivata anche dalla Farnesina: “Stiamo seguendo la vicenda con la massima attenzione” hanno precisato fonti del Ministero degli Esteri, sottolineando che il Consolato italiano a Caracas, in stretto rapporto con Msc Crociere, sta facendo tutte le opportune verifiche. Anche il console onorario a Barbados è arrivato sul posto per fornire ai “connazionali coinvolti tutta la possibile assistenza”.