Giornata drammatica per la linea ferroviaria Adriatica Ancona-Bologna in cui si sono registrati due investimenti di persone nel giro di poche ore. Il primo incidente è avvenuto nel pomeriggio a Palombina Nuova, fra le stazioni di Falconara Marittima e Ancona, dove una donna è stata travolta da un treno merci in transito. L’incidente ha causato ritardi fra i 20 e i 130 minuti per i convogli, con alcuni treni regionali soppressi. Secondo le prime ipotesi si tratterebbe di un suicidio.

Il secondo investimento si è registrato in serata a Fano: alle 20.15 il treno Frecciabianca 9828 Lecce-Venezia ha travolto un ragazzo di colore dalle generalità non ancora note. Secondo Fanoinforma, il giovane ha inavvertitamente oltrepassato la linea gialla mentre trafugava con i bagagli e il treno a tutta veloctà è sopraggiunto risucchiandolo. Nell’impatto devastante il corpo del ragazzo è stato dilaniato e trascinato per centinaia di metri. A causa probabilmente della frenata del treno i sassi dei binari sono schizzati in aria ferendo lievemente diverse persone, soccorse prontamente dagli uomini del 118.

Paolo Sperati su @Twitter e @Facebook

Il terribile incidente di Santiago de Compostela