UPDATE 16:30 – Il primo bollettino medico sulle condizioni di Max Biaggi riporta che: “Ha un forte trauma toracico, con fratture multiple costali. Resta in prognosi riservata perché è un passaggio dovuto, e poi sarà spostato in rianimazione dove resterà sotto osservazione di certo almeno per la notte. La prognosi può essere di 30 giorni”. Il successivo sarà diramato attorno alle ore 19.

Fiato sospeso per il pilota Max Biaggi. Il centauro romano si è schiantato in pista a Latina, mentre era impegnato nelle prove per una gara di Supermoto. Soccorso immediatamente in pista, Max Biaggi è poi stato subito trasportato in eliambulanza all’ospedale San Camillo di Roma, dove è arrivato in codice rosso.

Secondo le prime informazioni trapelate, il pilota romano avrebbe riportato un trauma toracico e lesioni spinali ma sarebbe apparso vigile e in grado di rispondere agli stimoli dei medici che l’hanno soccorso. Il campione non sarebbe comunque in pericolo di vita, almeno stando alle informazioni giunte finora.

Il fatto è accaduto sul tracciato del Sagittario, a Latina, dove Max Biaggi si stava allenando in vista della gara di domenica 11 giugno, valida per gli Internazionali di Supermoto classe Onroad. Partite già anche le indagini delle forze dell’ordine, che dovranno ricostruire la dinamica dell’incidente e accertare se vi siano o meno eventuali responsabilità.

Gli appassionati di motociclismo ricorderanno probabilmente che la pista Il Sagittario di Latina è tristemente nota per essere stato il luogo in cui ha perso la vita Doriano Romboni. Romboni ebbe un incidente e morì nel novembre 2013, mentre in pista si stava celebrando un memoriale in ricordo di Marco Simoncelli, altro grande pilota di motociclismo che ha perso la vita in pista.