Circa quattromila persone hanno assistito questa mattina a Pozzuoli ai funerali delle vittime dell’incidente di domenica sera sull’A16, in cui un’autobus fuori controllo è precipitato da un viadotto a Monteforte Irpino. Hanno perso la vita 38 persone. Il Governo ha proclamato per oggi una giornata di lutto nazionale (foto by InfoPhoto). Era presente alla cerimonia, celebrata nel palasport di Monteruscello, anche il presidente del Consiglio Enrico Letta. Durante l’omelia il vescovo di Pozzuoli, monsignor Gennaro Pascarella, ha lanciato un appello: “Istituzioni civili e religiose, non lasciamo soli questi nostri fratelli, soprattutto quelli che si sono ritrovati senza più sostegni anche economici“; il sacerdote ha inoltre esortato le autorità a “mettere in atto strumenti che non permettano che si verifichino altri incidenti. La prima solidarietà è il rispetto delle regole“.

E sulla necessità d’intervenire efficacemente si è espresso anche il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in un messaggio inviato al presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro: “Questa inaccettabile sciagura richiama tutti, istituzioni e cittadini, ad un più tenace impegno per la sicurezza stradale e impone ogni iniziativa utile a ridurre i fattori di rischio. Agli interventi di adeguamento e manutenzione delle reti stradali e alle indispensabili attività di controllo e repressione deve affiancarsi una rinnovata consapevolezza di chi guida: il più scrupoloso e responsabile rispetto del codice della strada è essenziale per tutelare noi stessi, i nostri cari e il prossimo“.

Qui sotto un video sulla cerimonia funebre.