Nella serata di lunedì 20 febbraio si è verificato un terribile incidente sulla A4, all’altezza del’imbocco A31 Valdastico in direzione Milano, nel quale hanno perso la vita due uomini di 79 e 49 anni.

I due, padre e figlio, erano a bordo di un’auto che ha sbandato pericolosamente nel tentativo di effettuare la manovra, ma che per ragioni ancora non chiare è andata a schiantarsi contro il divisorio spartitraffico tra i guardrail.

L’urto ha fatto sì che l’auto venisse sbalzata verso l’alto, facendola prima capovolgere e poi rovinare contro un veicolo sopraggiungente; un ulteriore rimbalzo l’ha fatta urtare contro un pullman con a bordo quaranta passeggeri.

La coppia a bordo del primo veicolo, una Lupo, sono morti sul colpo. Inutile per loro l’arrivo delle ambulanze, mentre dalla seconda macchina è stato estratto un ferito, fortunatamente non in pericolo di vita. Illesi ma spaventati i passeggeri del pullman.

Poco prima, intorno alle 20, sempre sulla stessa autostrada ma in direzione opposta vi è stato un altro tamponamento causato dalla perdita di uno pneumatico da parte di un tir. Il tamponamento a catena susseguente ha coinvolto sette veicoli, provocando importanti rallentamenti.

A Chiampo, sempre nelle stesse ore, una Mazda ha perso il controllo mentre percorreva la provinciale in direzione Arzignano, finendo in un canale artificiale: il conducente è stato estratto con feriti di grave entità ed è poi spirato due ore dopo.