Brutto incidente sulla Colombo, all’altezza di via Mezzocammino, che ha provocato un morto e quattro feriti, nonché notevoli disagi per gli automobilisti.

La scorsa notte un camion dell’Ama utilizzato per la raccolta di rifiuti si è ribaltato invadendo la corsia opposta di via Cristoforo Colombo, la strada che collega il contro storico dell’Urbe al litorale ostiense.

Ancora tutte da definire le cause dell’incidente, per il quale la polizia municipale e vigili del fuoco hanno lavorato tutta la notte al fine di sgombrare la carreggiata, in precedenza chiusa al traffico: inevitabili le lunghe code formatesi di conseguenza.

Una persona è morta sul colpo mentre altre quattro sono rimaste ferite, due in modo grave tra cui il conducente del camion. Queste ultime sono state trasportate in codice rosso all’ ospedale Sant’Eugenio. Inevitabili le ripercussioni sul traffico, sulla Colombo si sono formate lunghissime file anche durante la mattinata.

Il conducente del mezzo Ama ha sfondato il guard-rail, ribaltandosi e precipitando addosso ai veicoli che arrivavano in senso contrario, provocando la morte di un automobilista e accartocciando le vetture colpite. Quattro sono i feriti nell’incidente, di cui due in modo grave (tra questi proprio il conducente del compattatore dell’Ama) portati con codice rosso all’ospedale Sant’Eugenio.

La vittima del terribile incidente è stata identificata: si tratta di Ciro Melillo, attore e regista teatrale di 59 anni, alla guida di una Peugeot diretta a Roma. L’uomo, cresciuto a Ostia, aveva da poco concluso i festeggiamenti per il suo compleanno a Lucca ed era noto nella zona come uno dei fondatori di Affabulazione, centro di sperimentazione teatrale e di produzione di spettacoli nell’ostiense.