Si chiamavano Fabio Di Blasio e Valerio Lo Torto i due ragazzi di Tor Lupara che sono morti nella notte di domenica in un incidente sulla Nomentana

Trasportati d’urgenza presso il vicino ospedale Sant’Andrea, i due sono morti in seguito ai gravi traumi provocati dallo schianto.

I due si trovavano a bordo di una Lancia Ypsilon guidata da un giovane romeno ventenne, ferito gravemente: la vettura è finita fuori strada all’altezza di via Dante da Maiano. L’urto è stato talmente forte da far balzare fuori dall’abitacolo uno dei due passeggeri, poi finito in una scarpata.

La strada è stata chiusa al traffico per far sì che gli uomini della Polizia Locale potessero intervenire per i rilevamenti del caso, ed è stata poi riaperta verso le 9.30 della mattinata.

Entrambi ventunenne, Di Blasio e Lo Torto avevano studiato presso l’Istituto Alberghiero di Rieti: Valerio aveva lasciato la scuola, prendendo l’attestato da pizzaiolo, mentre Fabio aveva da poco iniziato a lavorare in un locale di Roma. I due sognavano di trasferirsi ad Amsterdam in cerca di un impiego più consono alle loro aspirazioni: i due infatti sognavano di diventare chef.

Al momento si ipotizza che il ragazzo alla guida possa aver bevuto un bicchiere di troppo, provocando l’incidente, ma si dovranno attendere i risultati delle analisi tossicologiche e l’autopsia sulle salme, spostate all’obitorio del Verano.