Confermata dalla Farnesina la presenza dell’italiano Dario Lombardo, 25 anni, tra le 80 vittime dell’incidente ferroviario a Santiago de Compostela.

Il giovane di Forza D’Agrò in provincia di Messina era sul treno perché aveva perso la coincidenza aerea da Madrid mentre andava a trovare i suoi amici nella città galiziana in occasione delle celebrazioni di San Giacomo.

Il giorno dopo la tragedia erano arrivati, dalla germania, i genitori del ragazzo in cerca del figlio ma non c’è stato nulla da fare, era una delle numerose vittime della sciagurata manovra del macchinista, Francisco Jose Garzon Amo, ora agli arresti in ospedale per negligenza (rischia fino a 312 anni).

Dario Lombardo studiava frequentava l’università di Catania, viveva nella città Messinese con i nonni e alcuni zii. I genitori abitavano invece in Germania.

Si erano perse le sue tracce dalle 20:42 di mercoledì scorso: era al telefono con un’amica spagnola.

photo credit: Contando Estrelas via photopin cc