Chissà come si sente Giovanni Floris, ora che il suo programma è diventato suo malgrado una pietra di paragone per misurare la serietà di un dibattito. Durante le consultazioni in diretta streaming – bella iniziativa, la prossima volta facciamo anche il televoto – la capogruppo alla Camera dei pentastellati  ha derubricato a chiacchiericcio da talk-show il programma che Pierluigi Bersani stava supplicando di accettare. Immediata la replica dell’Uomo che Smacchiava i Giaguari, che ha prima ricordato alla Lombardi di come governare un paese conservi ancora qualche sostanziale differenza rispetto al cazzeggiare di fascismo sul blog, e poi ha affondato il colpo da par suo: “Un esecutivo M5S? Questa sì che è una cosa da Ballarò!”. E Twitter è tutto sudato.

Ah, la politica 2.0, che miniera di diamanti a cielo aperto. Peraltro, “Ballarò” non è stata l’unica keyword ad attirare l’attenzione dei guardoni di Twitter. Sarà la primavera e il suo carico di feromoni svolazzanti nell’aria, fatto sta che sono tutti in fregola. Lombardi: “Abbiamo la fregola di governare”. Bersani: “Solo un insano di mente può avere la fregola di governare in questo momento”. Io uomo, tu donna, e quasi si rimpiange che non sia davvero la Casa del Grande Fratello: allora sì che avremmo potuto spiare i due infrattati in qualche stanzetta umida, mentre qualcuno svegliava Vito Crimi a colpi di gavettone. Allora sì che ne sarebbe valsa la pena.

Tra l’altro, mentre la scenetta proseguiva appassionante come il Teatro dei Pupi, il vero Grande Fratello, alias il Semplice Portavoce del Movimento, alias Beppe Grillo, twittava felice: “I capigruppo del M5S Vito Crimi e Roberta Lombardi incontrano il leader del pd per ribadire il no alla fiducia”. Cioè, era già tutto scritto e quello che avete visto era solo un finto duello tra pavoni che fanno la ruota. Ecco la conferma. Altro che Ballarò, questo è un reality truccato.