Inizia una settimana rovente per il governo Renzi alle prese con diverse riforme da attuare. L’inizio del semestre italiano in Europa, l’Italia è chiamata a dimostrarsi affidabile e a mettere in pratica le riforme. Ma al 18 giugno, contando gli ultimi tre governi da novembre 2011, erano oltre 800 i provvedimenti attuativi mancanti che lasciano solo sulla carta le riforme che dovrebbero “rianimare” il Paese. I dati arrivano dall’Ufficio per il programma di governo.

Le Camere sono sempre più dedite a convertire decreti e attuare deleghe, ma spesso le riforme si bloccano negli uffici tecnici dei ministeri per via dei veti incrociati. Renzi punta sulla riforma istituzionale, la “madre” di tutte le riforme che andrebbe a dimezzare Camere e tempi mentre per ora la norma sui provvedimenti attuativi che mette fretta ai tecnici dei ministeri non è ancora stata partorita. Il taglio sul cuneo fiscale, gli “80 euro” e la riforma sul lavoro rivestono un’importanza strategica nel patto di Stabilità ma attende ancora numerosi decreti attuativi con il “Job Act” che dovrebbe vedere la luce entro dicembre.

Il Pd vuole fissare la sua linea a cominciare da mercoledì 9 luglio quando partiranno le votazioni sulla riforma del Senato. Renzi esclude l’elezione diretta e l’incontro con il M5S resta subordinato alle «risposte chiare» che il movimento di Grillo è chiamato a offrire al testo di dieci punti. Un testo che “i ribelli del Pd” non avrebbero mai visto, come ha detto al Corriere Corradino Mineo. Sono proprio loro a preoccupare maggiormente Renzi: senatori dell’opposizione insieme a esponenti dem Pd che si affidano al tandem Mineo-Chiti mischiati ad altri di Forza Italia.

Renzi ha apprezzato l’apertura del vicepresidente della Camera Luigi Di Maio (M5S) e riflette sull’incontro del premier con i Cinque Stelle: “Ci andremo consapevoli di essere davanti a una opportunità storica per cambiare l’Italia ma non vogliamo un Senato di nominati”. Si attende la risposta sui 10 punti posti dal Pd “altrimenti – spiegano fonti dem – c’è il concreto rischio che l’incontro sia inutile”.

LEGGI ANCHE

Riforme Renzi Berlusconi: la strana coppia contro i nemici

Presidenza italiana Consiglio UE: scatta il semestre di Renzi

Renzi: il discorso al Parlamento europeo infiamma

Riforma Senato: 100 seggi e immunità

Renzi: tutte le coperture per gli 80 euro in busta paga