Tragedia in India, e più precisamente alla stazione ferroviaria di Elphinstone Road a Mumbai, a seguito di un incidente dovuto al fuga improvvisa di una gran massa di persone.

Almeno 22 i morti, più altri 30 feriti: questo il bilancio provvisorio dopo la ressa venutasi a creare durante l’ora di punta, verso le 10 di mattina, nel momento in cui la pioggia si era fatta molto intensa.

A provocare il fuggi fuggi la notizia, poi rivelatasi falsa, del cedimento dello stretto ponte ferroviario che collega le stazione le stazioni di Parel e Elphinstone. Le vittime sono state travolte dalla calca di pendolari che attendevano i loro treni sotto la banchina.

Secondo la società ferroviaria Anil Saxena, l’arrivo di quattro treni in contemporanea avrebbe provocato un enorme movimento della folla, con la caduta di alcune donne a causa della pioggia battente.

Sull’incidente è stata comunque aperta un’inchiesta da parte delle autorità. Il primo ministro Narendra Modi ha offerto le proprie condoglianze e ha promesso assistenza.

Televisioni locali hanno mostrato alcune immagini in cui i pendolari tentavano di rianimare con massaggio cardiaco altri passeggeri rimasti a terra, mentre altri feriti venivano portati in braccio lungo le scale.

Alcuni giornali ricordano che in passato vi sono state molte richieste di riparazione e ristrutturazione del ponte ferroviario, giudicato troppo vecchio e stretto e non abbastanza solido per servire uno scalo così trafficato. Secondo i residenti si sarebbe trattato di un disastro tristemente annunciato.