Disastro in India dove un ponte è crollato a causa delle inondazioni dovute alle fortissime piogge che si sono registrate in questi ultimi giorni. A riferirlo è il Times of India. Per questo motivo è andata giù l’intera struttura che adesso si trova sull’autostrada Mumbai-Goa, nei pressi della città di Mahad, nello Stato del Maharashtra. Nel momento in cui è crollato il ponte – in India – stavano transitando due autobus, entrambi diretti a Mumbai, oltre a decine di veicoli che sono rimasti coinvolti nella strage, cadendo nel fiume in piena.

India, almeno 22 morti

Il bilancio provvisorio è di 22 morti ma ancora non si hanno notizie di almeno 40 persone. Si teme, infatti, che il numero di vittime possa salire nelle prossime ore. L’incidente, infatti, è avvenuto intorno alle 23.30 locali. Intanto sul posto sono già intervenuti – con un’importante operazione di soccorso – natanti, sommozzatori ed elicotteri che dovranno trarre in salvo eventuali superstiti, recuperando anche i cadaveri delle vittime che mancano all’appello. Solo due i corpi che sono stati recuperati, secondo quanto riferisce il governatore dello Stato di Maharashtra, Devendra Fadnavis, che sta seguendo da vicino le operazioni di soccorso.

Il ponte – che si trovava sul fiume Savitri – era stato costruito nel 1940, in epoca coloniale britannica: il suo cedimento, probabilmente, è stato causato dalla forte pressione dell’acqua aumentata di volume dopo le intense piogge degli ultimi giorni, come riferisce l’agenzia Ani.