Sono 2 milioni gli italiani costretti a stare a letto a causa dell’influenza: i dati parlano di 614mila persone ammalate solo nella scorsa settimana. I più colpiti restano i bambini ma anche gli anziani, come riporta il bollettino di sorveglianza epidemiologica delle sindromi influenzali Influnet. Le regioni con più persone affette da influenza sono Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Piemonte, Valle d’Aosta, Trento, Emilia-Romagna, Toscana, Campania e Basilicata.

Influenza, registrato picco epidemico

Un picco che, negli scorsi anni, si è registrato soltanto tra la fine di gennaio e i primi di febbraio. E, invece, nel 2017, il periodo epidemico si è verificato circa un mese prima.

Influenza, bambini e anziani a rischio

Dati alla mano, si tratta di 1.947.000 persone affette da influenza in tutta Italia con un livello di incidenza – dal 26 dicembre 2016 all’1 gennaio 2017 – che si attesta intorno ai 10,12 casi su 1000 persone assistite. Come dicevamo, i più colpiti sono senza dubbio i bambini al di sotto dei cinque anni: nel caso specifico sono stati registrati 27,6 casi su 1000 assistiti.

Numeri rilevanti se messi a confronto con quelli degli scorsi anni. Aumentano, infine, anche il numero di anziani, con età pari o superiore ai 65 anni, che nell’ultima settimana si sono ammalati. E che, adesso, sono costretti a stare a letto.