Si chiamava Jed Allen e viveva a Didcot (Inghilterra), aveva 21 anni ed era ossessionato da un personaggio della Marvel. Si tratta di Wolverine, il mutante con gli artigli estraibili dalle mani fusi con una lega metallica indistruttibile – l’adamantio. Il ragazzo era arrivato al punto di volergli assomigliare anche nel look, per questo si era fatto crescere i capelli come lui ed in una foto presente sul suo profilo Instagram – si chiama Mr Meat Tank – si era rifatto con tre lame tra le dita di una mano per assomigliare maggiormente al suo eroe.

Domenica scorsa ha ucciso la madre Janet Jordon, 48 anni, la sua sorellastra Derrin, 6 anni ed il compagno della donna, Philip Howard, 44 anni, con uno dei suoi coltelli – il giovane aveva sviluppato una passione maniacale per coltelli, accette ed armi da taglio in genere – e si è poi dato alla fuga.

La caccia all’uomo è finita quasi 48 ore dopo con il ritrovamento del corpo di Jed Allen in una zona boscosa di Oxford. Il ragazzo lavorava come custode degli Oxford University Parks, un’ampia zona verde nella città universitaria. Non si saprà mai perché ha compiuto il suo folle gesto.