Cosa non si farebbe pur di risparmiare qualcosa, soprattutto se le spese da affrontare sono inerenti ad una cerimonia di nozze. L’idea che avuto questa donna di Savona ha, però, dell’assurdo tanto da lasciare sbigottiti un pò tutti.

A pochi giorni dal matrimonio della figlia, la signora ha costruito una storia davvero incredibile pur di non pagare il vestito da sposa. Alla titolare del negozio “Fasion” di via Verzellino la donna ha, infatti, raccontato che la figlia era morto poco prima delle nozze, stroncata da un aneurisma cerebrale nel momento in cui stava scegliendo le bomboniere. Avendo il desiderio di seppellire la ragazza con l’abito bianco che sfortunatamente non aveva potuto indossare da viva, la signora geniale si è così presentata a ritirare il vestito mettendo in scena il tragico siparietto. Così come ha raccontato a “La Stampa”, la titolare ovviamente non ha esitato un attimo consegnando il vestito tra le lacrime:

“Le ho subito sistemato la confezione dell’abito e la signora mi ha detto che però, viste tutte le spese per il funerale, non aveva con sé i soldi per saldare subito il vestito, ma che sarebbe passata nei giorni successivi. Io ovviamente le ho detto che non c’erano problemi e le ho dato il vestito”.

Nei giorni successivi, però, la negoziante ha cominciato ad avere qualche dubbio, non avendo notato alcuna notizia di necrologi o funerali. Scoperto il terribile gioco architettato dalle due, la stessa titolare è rimasta a bocca e ha deciso di vendicarsi: si è presentata al ristorante dove avrebbe dovuto svolgersi in rinfresco per il matrimonio e ha preteso seduta stante il saldo del conto in sospeso.