È iniziato positivamente il tour europeo di Matteo Renzi, il primo ministro italiano è stato ricevuto all’Eliseo dal presidente francese François Hollande. I due leader hanno discusso di tutti gli obiettivi che devono essere affrontati per superare la crisi che attanaglia entrambe i paesi, e non solo.

Il premier italiano è soddisfatto dell’incontro, “Insieme alla Francia possiamo e dobbiamo cambiare l’Europa. Questa è la prima sfida che dobbiamo affrontare nei prossimi mesi e nei prossimi anni”. Dopo aver confermato le eccellenti relazioni tra Roma e Parigi, il primo ministro ha anche ricordato l’esigenza di “fare del Mediterraneo un luogo di attrazione dell’Europa, il cuore dell’Europa”. L’idea di Europa di Renzi: “un luogo di cittadini e di popoli e non solo della tecnocrazia” specificando che questo non vuol dire che l’Italia violerà le regole: ”Non ci sarà nessuno sforamento del tetto del 3%. Nes-su-no. Ma cambieremo il Patto interno per consentire ai nostri figli di avere scuole degne di questo nome”. (foto by InfoPhoto)

Il presidente francese Hollande ha lodato Renzi, “Matteo arriva in un momento fondamentale e le riforme annunciate per l’Italia dobbiamo farne anche noi. Queste riforme hanno molti punti in comune”.

La disoccupazione giovanile è il principale problema che affligge i due paesi, su questo Hollande è stato chiaro, “ha raggiunto livelli inaccettabili, Italia e Francia in Europa devono lavorare per l’occupazione dei giovani, dobbiamo fare degli sforzi comuni”, il presidente francese ha aggiunto, “l’Unione Europea non è ancora percepita come un’opportunità per la crescita e l’occupazione”.

Domani il capo del governo dovrà convincere l’altro leader europeo, il più importante, Angela Merkel.