Rosanna Lo Bianca, una donna di 54 anni originaria di Cefalù che da tempo viveva a Collesalvetti, in provincia di Livorno, è stata investita questa mattina mentre faceva jogging. La vittima dell’incidente, avvenuto intorno alle 7.30, è morta sul colpo dopo essere stata colpita sul ciglio della strada, la provinciale 555 che collega Mortaiolo a Vicarello.

Il pirata della strada responsabile dell’accaduto è stato arrestato non molto lontano dal luogo del reato: si tratta di Simone Carmignani, un ragazzo di 27 anni di Nugola.

Il giovane era senz’altro consapevole di aver provocato la morte della Lo Bianco, dato che l’impatto della vettura con il corpo della donna, rimasta sfigurata nell’incidente, è stato descritto come molto violento. Carmignani però non ha interrotto la propria corsa e si è dato alla fuga.

Per procurarsi un alibi il ragazzo ha chiamato i carabinieri denunciando il furto della propria auto: le forze dell’ordine hanno raccolto la sua segnalazione, ma allo stesso tempo la hanno messa a confronto con la contemporanea telefonata attraverso la quale sono stati avvertiti dell’incidente in cui ha perso la vita la Lo Bianco, che peraltro aveva paralizzato il traffico per quasi un’ora.

Carmignani, che ha dei precedenti violenti e che ha subito un Daspo (ovvero il divieto di accedere alle manifestazioni Sportive), stato fermato e dovrà rispondere delle accuse di omicidio colposo, simulazione di reato e omissione di soccorso.