La moda dei selfie può portare a imbarazzanti incidenti, soprattutto quando il contenuto delle fotografie non è particolarmente casto. È quanto sembra essere accaduto negli Stati Uniti, in Illinois, dove un uomo ha inoltrato per sbaglio degli scatti di nudo al contatto di un colloquio di lavoro. E oltre ad aver perso la possibilità di essere assunto, pare sia intervenuta anche la polizia.

Il tutto è accaduto a St. Charles, dove un’azienda ha contattato la polizia locale lo scorso 14 agosto, dopo aver ricevuto dei selfie hot da parte di uomo scelto per dei colloqui di lavoro. «È stata fatta un offerta condizionale di lavoro al richiedente – spiega la polizia di Elmhurst – il quale ha scritto al direttore delle risorse umane allegando una foto di nudo». Gli stessi agenti riferiscono come, dopo aver contattato il responsabile del singolare inoltro, sia stato accertata la natura accidentale dell’invio. «La polizia ha contattato l’uomo che ha ammesso di aver inviato le fotografie, il quale ha spiegato come fossero destinate a un altro individuo e inoltrate alla vittima per sbaglio. La polizia ha quindi chiesto al responsabile di interrompere qualsiasi contatto con la vittima». A seguito di questa spiegazione, il destinatario involontario degli scatti ha deciso di non sporgere denuncia.

Fonte: UPI