Sarà capitato a molti di vedere il proprio smartphone andare in frantumi per altezze decisamente ridotte, a volte per un urto da pochi centimetri dal terreno. Niente di tutto ciò per un fortunato possessore di un iPhone: dopo aver perso il dispositivo in volo, l’ha trovato a terra ancora funzionante.

Il tutto accade in Texas, dove un uomo si trovava a 2.800 metri d’altezza nei cieli di Wichita Falls con un piccolo aeroplano. Per un problema al portellone, si è creata una piccola fessura, quel tanto che basta per trascinare il suo iPhone 6 – protetto da una solida custodia – all’esterno del velivolo. Ormai convinto di aver perduto per sempre lo smartphone, per pura curiosità il possessore ha avviato la funzione “Trova il mio iPhone”, per ottenere qualche segnale di recupero. Con sua sorpresa, il device veniva correttamente localizzato, nonché risultava perfettamente funzionante. Partiti alla ricerca dello smartphone, l’iPhone è stato ritrovato a più di un centinaio di chilometri di distanza, un po’ ammaccato ma del tutto funzionante. E per raggiungerlo tra la natura incontaminata pare che si sia resa necessaria una piccola scampagnata in compagnia di un asino.

Fonte: Telegraph