Ennesimo attacco kamikaze, stavolta in Iraq, a Baghdad dove un uomo si sarebbe fatto esplodere in un checkpoint causando la morte di 21 persone tra cui 3 poliziotti: i feriti, stando al bilancio provvisorio, sarebbero 35, come riportato da un membro delle forze di polizia. Nel dettaglio, l’attentatore – con una cintura esplosiva – si sarebbe fatto esplodere avvicinandosi a piedi al checkpoint nei pressi di uno degli ingressi del distretto sciita di Kadhimiyah.

Ecco cosa è successo in Iraq

Sono state distrutte anche quattro auto e danneggiati diversi edifici nei pressi di Baghdad. Una situazione terribile che ha spinto le forze di sicurezza ad isolare tutta l’area, mettendola in sicurezza. L’attentato terroristico – avvenuto in piazza Aden – sarebbe opera del Califfato che ha già rivendicato l’attacco tramite l’agenzia Amaq, ritenuta vicina all’Isis.

Ad al Kathimiya – dove è avvenuto l’attentato – si trova anche il mausoleo sciita dell’imam Musa al Kazemm.