L’Europa fornirà di armi i curdi iracheni che stanno combattendo contro l’Isis (lo Stato Islamico dell’Iraq e del Levante). L’ufficialità è arrivata grazie al via libera concesso dal consiglio dei ministri degli esteri dell’Ue, riunitosi a Bruxelles, che ha accolto con favore la decisione di alcuni Stati membri di procedere con l’invio di armi.

Tra i Paesi che stanno valutando l’invio di armi figura anche l’Italia. Il ministro Federica Mogherini ha però chiarito che per tale decisione occorre il passaggio in parlamento e una valutazione tecnica con il ministro della Difesa: “Ci auguriamo che il governo in Iraq sia formato nei prossimi giorni, non settimane. Le notizie del passo indietro di Maliki sono positive. Dobbiamo mettere tutta la pressione politica possibile sulla formazione di un nuovo governo a Baghdad, ed con loro rafforzare il governo autonomo del Kurdistan“.

photo credit: Hamed Saber via photopin cc