“Mentre le tragiche perdite di vite umane causate da questo deplorevole incidente saranno, giustamente, ancora per tempo oggetto di indagini da parte della autorità giudiziarie, non bisogna dimenticare che senza la grande reazione di gran parte dell’equipaggio, la perdita di vite umane avrebbe potuto essere ben più grave”.

Queste sono le parole utilizzate dagli organizzatori del Lloyd’s List Global Awards in riferimento al premio ‘Seaferer of the Year’ (Marittimo dell’Anno) che è stato consegnato all’intero equipaggio della Costa Concordia, fanno eccezione chiaramente l’ex comandante Schettino e gli altri indagati.

L’equipaggio della Costa Concordia infatti è riuscito a gestire con ‘coraggio e professionalità’ la difficile situazione provocata dalla poca attenzione del comandante.

Non va dimenticato, come sottolinea la nota stessa, che a bordo della nave si trovavano 4.229 persone.

Il premio in questione in realtà è stato vinto dalla Magsaysay, società che si occupa di selezione e formazione del personale marittimo filippino, ma il premio è stato esteso poi a l’intero equipaggio.