Il 3 febbraio scorso (e fino al 28 febbraio prossimo) sono partite le iscrizioni online per le scuole primarie, medie inferiori e medie superiori (le scuole dell’infanzia statali continuano ad accettare soltanto moduli cartacei, mentre per quelle comunali il discorso varia da comune a comune).

Completare l’iscrizione online del proprio figlio non è così difficile e ostico come potrebbe sembrare all’inizio; il sito messo a disposizione dal Ministero dell’Istruzione, pur presentando diversi problemi di connessione, è di facile utilizzo. Ma vediamo passo per passo cosa occorre fare.

Di cosa ho bisogno prima di cominciare l’iscrizione online?

Prima di procedere con l’iscrizione vera e propria occorre avere a disposizione:

  • Documento di identità dei genitori
  • Codice fiscale di genitori e figli
  • Un indirizzo email valido
  • Username e password ottenute con la registrazione al sito delle iscrizioni (se non si è ancora provveduto è obbligatorio farlo prima di procedere)
  • Il codice meccanografico specifico della prima scuola scelta (e delle eventuali seconda e terza opzione)
  • Il codice meccanografico anche generico della scuola di provenienza (in caso di iscrizione alle scuole medie inferiori e superiori, non in caso di iscrizione alla scuola primaria).

Che cos’è il codice meccanografico e come fare per reperirlo?

Il codice meccanografico è un codice composto da 10 fra lettere e cifre, che identifica univocamente una scuola. Dopo i dimensionamenti e gli accorpamenti degli ultimi anni, ad una stessa scuola possono corrispondere più codici meccanografici:

  • Uno generico, che fa capo all’Istituto e alla sede principali (Comprensivo, Superiore, etc)
  • Uno specifico, che identifica un plesso e/o una sede annessi all’istituto principale (ad esempio in un istituto comprensivo è il codice che identifica la scuola media, piuttosto che la scuola elementare).

Attenzione perché nel caso delle scuole scelte per l’iscrizione, il codice richiesto è quello specifico. Quando verrà richiesto il codice della scuola di provenienza, è possibile utilizzare anche quello generico.

Ma come reperire questi codici?

  • La strada più facile è telefonare all’istituto di cui si cerca il codice in orario di segreteria e farsi fare uno spelling accurato del codice stesso.
  • Il sito delle iscrizioni online mette anche a disposizione il collegamento con il portale “Scuola in chiaro”, dove è possibile risalire al codice meccanografico di una scuola a partire dal suo nome e dal suo indirizzo.
  • La terza opzione è quella di digitare il nome e l’indirizzo della scuola sulla barra delle ricerche di Google, seguiti dalla dicitura “codice meccanografico”.

Negli ultimi due casi è consigliato vivamente un copia-incolla, per evitare errori materiali.

Una volta in possesso di tutte le informazioni di cui sopra, ecco come procedere:

  • Accedere al portale www.iscrizioni.istruzione.it
  • Immettere negli appositi spazi sulla destra username e password ricevuti precedentemente con la registrazione al portale
  • Immettere dove richiesto il codice meccanografico specifico della prima scuola scelta
  • Compilare tutti i campi richiesti con i dati personali di alunni e genitori e scegliere eventuali indirizzi (liceo scientifico piuttosto che linguistico, etc) o tempi (corto, prolungato, modulare, etc)
  • Leggere con attenzione tutte le informative
  • Ricordarsi di salvare i dati immessi al fondo di ogni pagina compilata
  • Immettere il codice meccanografico (anche generico) della scuola di provenienza, ove richiesto
  • Immettere i codici meccanografici specifici delle eventuali seconda e terza scuola scelte, quando richiesto (solitamente al termine della compilazione della prima domanda)
  • Ricontrollare tutti i dati (cliccando su “visualizza domanda” nella tendina a sinistra)
  • Inoltrare la domanda, cliccando su “inoltra domanda” nella tendina a sinistra e successivamente sul bottone apposito “Conferma inoltro domanda” (attenzione: questo è un passaggio fondamentale: se non si inoltra la domanda, la scuola non la potrà ricevere. Una volta inoltrata la domanda non è modificabile; prima dell’inoltro si possono modificare invece i dati. Se ci si accorge di qualche errore dopo l’inoltro è necessario seguire le istruzioni a fondo articolo)
  • Rispondere al sondaggio proposto dal sito dell’istruzione sulla qualità del servizio relativo alle iscrizioni online
  • Stampare la ricevuta dell’avvenuto inoltro
  • Uscire dalla pagina delle iscrizioni.

L’operazione è completata e conviene conservare in un posto sicuro la stampa della ricevuta come prova dell’iscrizione.

Eventuali problemi durante e dopo la compilazione

Nel caso riscontriate problemi, le segreterie didattiche delle scuole (solitamente quelle scelte per l’iscrizione, ma anche quelle di provenienza) sono a disposizione per fornire aiuto ai genitori, che in ogni caso dovranno essere presenti durante la compilazione della domanda. Le segreterie non possono sostituirsi completamente ai genitori.

Se vi accorgete di aver immesso dati errati dopo l’inoltro della domanda, dovete recarvi nella prima scuola scelta per l’iscrizione e chiedere la “restituzione alla famiglia” della domanda stessa. La segreteria renderà così di nuovo disponibile la vostra domanda sulla vostra pagina personale del sito www.iscrizioni.istruzione.it, alla quale potrete accedere inserendo nuovamente username e password ottenuti durante la preventiva registrazione al sito. Modificate i dati errati (sul menù a sinistra scegliere la parte della domanda da modificare)  e inoltrate nuovamente la domanda seguendo le stesse istruzioni di prima.

Durante la compilazione della domanda di iscrizione potrebbero presentarsi diversi problemi di collegamento, che dipendono dal server del Ministero. Solitamente basta ricaricare la pagina internet dove vi trovate. Se dovessero comparire messaggi come “E’ già presente nel sistema una domanda di iscrizione per l’alunno”, provate a uscire e a rientrare nella pagina personale del sito www.iscrizioni.istruzione.it.

photo credit: ** RCB ** via photopin cc