Il sedicente Stato Islamico continua a lanciare minacce verso l’Italia, e questa volta il bersaglio sono la città di Roma e Papa Francesco.

La minaccia arriva ovviamente dalla rete, tramite un video prodotto da “al Hayat”, la casa di produzione video ufficiale del Califfato, all’interno del quale vengono fatte intimidazioni nei confronti di Papa Francesco sottolineando che arriveranno a Roma.

Il video propagandistico con minaccia a Papa Francesco è stato pubblicato dall’Isis, precisamente da Al Hayat Media Center, sul web. Si tratta di riprese realizzate ad uso e consumo dei jihahdisti filippini con l’obiettivo di esortarli a condurre la guerra santa a Marawi, città che si trova nell’arcipelago del sudest asiatico dove si stanno svolgendo guerriglie contro le forze di Manila.

Poi la scena si sposta su Roma con minacce verbali al Papa, ma non solo: all’interno del video sono stati distrutti anche simulacri cattolici sacri. Il filmato mostra una chiesa cattolica che viene messa a ferro e fuoco, con i terroristi che abbattono una croce, distruggono statude della Madonna, strappano i poster del Papa e, infine, un militante a volo coperto dichiara: “Ricordatelo bene, miscredenti: arriveremo a Roma, con il permesso di Allah”.