L’isola di Budelli, nell’arcipelago di La Maddalena, venduta all’asta a quasi 3 milioni di euro a seguito del fallimento della vecchia proprietà, una società immobiliare milanese.

Celebre per la sua spiaggia rosa una delle perle sarde è passata nelle mani del neozelandese Michael Harte.

Tutto ciò è avvenuto davanti al giudice del Tribunale di Tempio Pausania. Il nuovo acquirente, patrocinato da un avvocato toscano, è un imprenditore con società in Svizzera.

L’isola di Budelli è un vero e proprio paradiso incontaminato di 1.610.153 metri quadri dove non è possibile costruire nulla, visti i pesanti vincoli paesaggistici e ambientali che gravano sul territorio.

Secondo il gallurese Giò Mura, l’avvocato che ha rappresentato lo studio legale toscano, primo patrocinatore del neozelandese, nell’udienza ha dichiarato: “un vero ambientalista, innamorato di Budelli e dell’arcipelago della Maddalena da decenni, impegnato nella autentica conservazione della flora e della fauna marina e terrestre. Ha vissuto in varie parti del mondo – prosegue – ed è coinvolto in significativi progetti di conservazione marina e terrestre in vari siti”. Sempre secondo l’avvocato, l’uomo è “molto sensibile alle preoccupazioni e alle istanze degli ambientalisti locali’” e “ha acquistato l’isola con l’obiettivo di preservarne l’ecosistema in conformità con gli ideali dell’Ente Parco dell’Arcipelago”.

Ma questa situazione potrebbe non essere definitiva. Entro 90 giorni, versando la stessa cifra, il ministero dell’Ambiente e l’Ente Parco potrebbero fare valere il diritto di prelazione.

photo credit: trevis_lu via photopin cc