Instancabile e indomabile è la mente di Issey Miyake.

Solo qualche tempo fa veniva presentato il progetto “Toward a Design Museum Japan”, esposizione visibile presso lo spazio 21_21 Design Sight di Tokyo, che conta l’immancabile contributo del designer giapponese.
Oggi, a distanza di pochi giorni, viene data notizia di una nuova apertura, sempre firmata Issey Miyake: Reality Lab, open space di tre livelli nel cuore di Tokyo.

Il designer inaugura così il suo primo flagship store, nato da una visione che necessitava di spazi più grandi di quelli del negozio già esistente, 132.5, che viene così incorporato al nuovo open space.

Anche in questo caso, trattando di un qualcosa che ha a che fare con Issey Miyake, l’idea non può che basarsi su di un concetto ben più complesso della logica che sta solitamente dietro una nuova apertura.

Complice un’altra mente eccelsa del panorama giapponese, il designer Tokujin Yoshioka, lo store si basa sul concetto di espressione della bellezza che si ritrova nell’incompiuto. Quasi poi a rendere omaggio a Issey Miyake stesso, Reality Lab si sviluppa seguendo un attento studio del colore.

Diverse le linee presenti nel flagship store, da quella di abbigliamento agli accessori Bao Bao, compresa una novità: Homme Plissé Issey Miyake, una proposta di abbigliamento quotidiano per l’uomo moderno.
Ma questa è tutta un’altra storia, un’altra idea.