E’ la natura estrema a ispirare la collezione Uomo AW 2014 di Issey Miyake.

Se la maison venuta dal più lontano Oriente ci ha da sempre stupito con il proprio stile mai banale, questa volta la linea disegnata da Yusuke Takahashi per Issey Miyake va oltre.
Oltre i soliti diktat della moda, oltre le contemporanee tendenze, proponendo una versione unica e dalla cifra stilistica inimitabile di quella che sarà la moda maschile per il prossimo inverno.

L’intera collezione spazia infatti tra orizzonti fra loro lontanissimi, addentrandosi fino al centro della Terra, per poi innalzarsi fino alla più eterea aurora boreale.
Ogni capo nasce così dall’incontro e scontro di elementi, ora accesi come il fuoco ora algidi come il ghiaccio, tradotti in colori, texture e tessuti.

La palette cromatica non può che essere un tripudio di nuances e fantasie. In questa esplosione a tratti psichedelica vi è però uno zoccolo duro, un nucleo da cui parte il tutto.
Rosso, blu e giallo sono così il punto di partenza attraverso cui emergere dall’oscurità delle tenebre.

In questa profusione di colori, a pari passo si espande l’universo dei materiali impiegati e delle linee con cui vengono definiti.
L’uomo che vestirà Issey Miyake il prossimo inverno sarà infatti l’emblema dei contrasti, abbinando le linee più regolari a capi oversize.
Stessa regola vale poi le texture, che vengono via via abbinate con audacia e coraggio, senza paura di uscire dai soliti schemi e trovando così delle soluzioni innovative.

Una collezione di carattere quella così proposta da Yusuke Takahashi, nel rispetto della tradizione della maison che mai ha avuto paura di sperimentare.