Se per la collezione uomo appena presentata Issey Miyake si è ispirato agli elementi più estremi della natura, lo stesso non poteva essere che per la pre-fall donna targata 2014.

Questa volta però i colori si fanno meno potenti, pur rimanendo accesi.
Sono infatti le foglie, e il loro lento mutare nel corso delle stagioni, a ispirare principalmente il designer giapponese.
Insieme a loro, sono poi intere foreste di alberi, con le venature dei legni curvati, a completare la tavolozza da cui attingere per forme e nuances.

Già, perché la donna che verrà è per Issey Miyake semplice e naturale come solo la natura sa essere.

Ecco allora che le forme si fanno morbide, con capispalla dalle forme oversize a far da padroni.
La silhouette non va però perdendosi, venendo seguita e definita da pantaloni lineari e vestiti sinuosi.

Con l’avvicinarsi del primo freddo poi, il designer cede il passo a materiali avvolgenti come la lana, senza però cedere il passo al grigiore a cui l’inverno troppo spesso ci abitua.
Mix di pattern a quadri e a lisca di pesce si incontrano così, esplodendo in una profusione di blu, verde e arancio. Più il marrone, in questa collezione riscoperto e ampiamente utilizzato.

Una collezione in continua evoluzione è così quella che Issey Miyake propone con la pre-fall 2014, quasi a voler ricordare e assecondare quell’incessante divenire della natura che ispira l’intera linea.
Il tutto completato da accessori che perfezionano la collezione, seguendone in perfetta sintonia linee e tendenze.