Forte crescita dell’inflazione in Italia nel mese di aprile. Secondo i dati Istat si è passati dall’1,4% su base annua di marzo all’1,8%. Rispetto al mese scorso l’inflazione è dunque cresciuta dello 0,3%.

Un livello di inflazione così alto non si vedeva da quattro anno, precisamente dal febbraio del 2013. Una crescita repentina che secondo l’Istat, va associata all’incremento dei prezzi dell’energia elettrica, del gas e di tutte quelle logiche riguardanti i prezzi dei servizi di trasporto pubblico.

Il prezzo del “carrello della spesa” dentro al quale ci stanno beni alimentari, beni per la cura della casa e della persona sale dell’1,8%, proprio la stessa percentuale della crescita dell’inflazione nel 2017.

Anche in Europa sale l’inflazione secondo i dati di Eurostat. Nell’Ue-19, infatti, il tasso sale all’1,9% rispetto all’1,5% di marzo, ma sempre al di sotto del 2% di febbraio. Ad incidere maggiormente è l’energia con un 7,5% contro 7,4% del mese scorso, servizi con 1,8%, alimentari, alcool e tabacchi a 1,5% e beni industriali non energetici a 0,3%.