E’ stato un incidente. Ma ad essere completamente fuori luogo è la situazione iniziale. Negli Stati Uniti, in Arizona, un istruttore di un poligono di tiro è morto perché colpito dai proiettili sparati da una bambina di 9 anni mentre impugnava una mitraglietta Uzi.

L’uomo si chiamava Charles Vacca e aveva 39 anni. L’incidente è accaduto a Dolan Springs, una piccolissima località ai confini col Nevada. La bambina stava effettivamente seguendo una lezione di tiro. Esiste un video, in possesso della polizia. Secondo quanto riferiscono le autorità, l’istruttore si trovava accanto alla bambina mentre le stava spiegando come utilizzare l’arma.

Successive investigazioni hanno dimostrato che quando la piccola ha premuto il grilletto il rinculo le ha fatto perdere il controllo della mitraglietta, che si è spostata in alto, verso la testa dell’uomo. Egli è stato quindi colpito da un altro proiettile dell’arma automatica. I genitori della bambina erano presenti. In Nevada ed Arizona non esiste una legge che proibisca l’uso delle armi per i minorenni in un poligono.

Foto: campcophotos via photopin