Un ragazzo di ventuno anni, Francesco Leccese, è stato ritrovato morto nella città inglese di Birmingham, all’interno dell’appartamento in cui abitava. Il giovane, di origine aquilana, si trovava in Inghilterra da qualche mese ormai, per motivi di lavoro: era stato infatti assunto a tempo indeterminato come croupier in uno dei casinò presenti in città. Il gioco era infatti una delle sue più grandi passioni, che lui era riuscito a trasformare in una professione.

Al momento gli inquirenti non hanno lasciato trapelare molte informazioni: quasi certamente si tratterebbe di omicidio e la morte sarebbe avvenuta per accoltellamento, anche se l’arma del delitto non sarebbe stata ancora rinvenuta. E’ stato però fermato il ragazzo di origine italiana che viveva con lui all’interno dell’appartamento, non si sa ancora se per atto dovuto o perché gli inquirenti sospettino di lui.

Molti degli interrogativi ancora irrisolti potrebbero essere chiariti grazie all’autopsia; la questura de L’Aquila, inoltre, è in contatto con la polizia inglese per tentare di monitorare la situazione e di ottenere maggiori informazioni. La famiglia del ragazzo, invece, è già partita alla volta di Birmingham.

(foto by Pixabay)