Perché parlarvi di Ivano Triolo? Non solo perché l’ho conosciuto una sera d’estate di qualche anno fa fuori da un Plastic ormai deserto ma perché il suo nome è bene tenerlo presente per il futuro.

Designer classe 1981 Ivano si è infatti aggiudicato il concorso Who’s Next-Pret a Porter Paris indetto da COOL HUNTER Italy e dal salone parigino in occasione di COOL HUNTER Italy TRADE SHOW.

Così, in un caldo settembre meneghino, questo siciliano doc si è visto riconoscere il suo talento.

E noi non potevamo non parlarvene.

Per presentare Ivano non si può non raccontare la collezione che lo ha portato sul gradino più alto del podio, la sua S/S 2013.

Una collezione che come lui, siciliano e milanese insieme, gioca sui contrasti. Tra il bianco e il nero innanzitutto, ma anche di materiali. Perché il giovane designer per l’estate vuole la donna vestita in cotone, ma solo se abbinato alla pelle di pitone.

Ecco allora che prendono corpo chiodi con metalleria a vista e pantaloni skinny ma anche shorts e smanicati, tutti rigorosamente dalle linee geometriche e dal taglio rock.

Look aderenti che enfatizzano lo studio sartoriale e vantano il titolo di Made in Italy: questa è la collezione di Ivano Triolo.

Un riconoscimento quello dello scorso settembre che lo consacra stella emergente, una collezione quella della prossima stagione che piacerà a molte.

E io potrò dire di averlo conosciuto.