Secondo il giornale britannico The Sun un ragazzo di 23 anni, ex dj e rapper, sarebbe il jihadista “John” responsabile della decapitazione del giornalista James Foley.

Il giornale di proprietà di Rupert Murdoch pubblica in prima pagina la foto del giovane sospetto identificato come il boia, con accento londinese, che ha sgozzato il giornalista Usa nel tremendo video diffuso il 19 agosto dagli jihadisti sunniti dello Stato Islamico (Is).

Nei giorni scorsi si era diffusa la notizia di quattro terroristi provenienti dalla Gran Bretagna che si erano uniti all’Isis e insieme formavano il gruppo dei “The Beatles” responsabili delle trattative e gestione degli ostaggi stranieri.

Il nome del presunto boia diffuso dai giornali inglesi è Abdel-Majed Abdel Bary. Gli investigatori inglesi erano già sulle sue tracce da tempo, uomini chiave dell’indagine sono due fratelli, secondo il Daily Mail sarebbero Shajul Islam, ex dottore, sospeso, già accusato di aver rapito un giornalista inglese ma poi prosciolto per mancanza di prove certe e Razul Islam.

Le agenzie di intelligence britanniche, MI5, MI6 e GCHQ, stanno lavorando insieme per cercare di identificare definitivamente il jihadista e assicurarlo alla giustizia.