Jo Nesbø è uno scrittore, musicista e attore norvegese, da molti considerato uno dei più grandi autori di crime al mondo. Il suo primo romanzo giallo, “Il pipistrello”, ha riscosso un successo immediato in patria, scalando le classifiche di vendita fino a vincere il Glass Key Award come miglior romanzo giallo norvegese nel 1998. Nel giro di pochi anni, la serie di Harry Hole, protagonista de “Il pipistrello”, diventa un successo planetario, con diritti cinematografici per futuri film e incassi da record.

Il personaggio di Harry Hole nasce nel 1997 ed è oggi protagonista di ben dieci romanzi. Si tratta di un poliziotto dai modi rudi, caratterizzato da un forte acume investigativo e da uno spiccato senso della giustizia. Nonostante la dedizione all’alcol, è fisicamente prestante e di rapidi riflessi. E’ inoltre molto legato alla sorella minore, affetta dalla sindrome di Down ed a Oleg, figlio di Rakel Fauke, con la quale ha una lunga ma instabile relazione sentimentale.

Sebbene già apprezzato in numerosi Paesi, in Italia il fenomeno Jo Nesbø esplode solo dopo qualche tempo: “Il pettirosso” (2000), insieme a Nemesi (2002) e La stella del diavolo (2003), per noi italiani compongono la prima trilogia della serie, il cui filo conduttore è costituito dalle indagini per risolvere l’omicidio dell’amica e collega Ellen. I tre romanzi sono in realtà preceduti da “Il pipistrello” e “Lo scarafaggio”, tuttavia editi nel nostro Paese rispettivamente nel 2014 e 2015. “La ragazza senza volto” (2005) costituisce quindi una svolta, un romanzo fresco e nuovo, fatto di personaggi diversi e numerosi colpi di scena; da molti considerato uno dei migliori della serie di Harry Hole. Il romanzo che consacra l’ingresso di Jo Nesbø nel firmamento delle star letterarie è invece “Lo spettro” (in Italia edito da Einaudi nel 2012), un successo planetario che brucia tutti i precedenti record di incasso, continuando a ricevere elogi anche dalla critica.

Questa la cronologia completa delle pubblicazioni: Il pipistrello (1997/ Einaudi, 2014); Lo scarafaggio (1998/ Einaudi, 2015); Il pettirosso (2000/ Piemme, 2006); Nemesi (2002/ Piemme, 2007); La stella del diavolo (2003/ Piemme, 2008); La ragazza senza volto (2005/ Piemme, 2009); L’uomo di neve (2007/ Piemme, 2010); Il leopardo (2009/ Einaudi, 2011); Lo spettro (2011/ Einaudi, 2012); Polizia (2013/ Einaudi, 2013).

Dal 2007 Nesbø ha inoltre diversificato la sua produzione cominciando a scrivere romanzi singoli, slegati dalla serie di Harry Hole, oltre a quattro volumi per bambini aventi come protagonista il Dottor Prottor (pubblicati in Italia da Salani). Ricordiamo “Det hvite rotelle”(2007, inedito in Italia); “Il cacciatore di teste” (2008/ Einaudi, 2013); “Il confessore” (2014/ Einaudi, 2014), “Sangue e neve” (Einaudi, 2015), che potrebbe presto diventare un film con Leonardo Di Caprio e “Sole di mezzanotte” (Einaudi, 2016), seguito di Sangue e neve e appartenente a quella che è stata denominata la serie di Olav Johansen.