Nata ad Amburgo, laureata a Monaco, affermata a Berlino.

Tolta una parentesi parigina, tappa obbligata per chiunque voglia collaborare con Sonia Rykiel,  si può dire che in Karlotta Wilde si racchiudano le tante anime della Germania.

E infatti, a vedere la sua spring summer 2013, non si può che scorgere il mood che si respira per le vie della capitale tedesca.

Una collezione moderna, essenziale e ricercata allo stesso tempo, tutta giocata su una palette cromatica ridotta al minimo.

Perché a dominare sono il bianco e il nero, con poche altre delicate nuances che ricordano la bella stagione.

Pantaloni skinny e shorts, ma anche longuette aderenti e abiti  bon ton. Il tutto accompagnato da giacche asimmetriche e maglieria che si perde in trasparenze.

Effetti ottici dati dai giochi di materiali in contrasto ma non solo.

Sono infatti i tagli rock e le linee geometriche e aderenti che costruiscono ogni capo e rendono contemporaneo ogni outfit.

Classe 1984, Karlotta Wilde porta in scena una collezione che vive di freschezza e leggerezza. Proprio come l’estate che si prepara a vestire.